Home Notizie Newsletter della Rete Semi Rurali
Newsletter della Rete Semi Rurali PDF Print E-mail
Written by Rete Semi Rurali   
Wednesday, 20 July 2011 14:58
Cari Soci della Rete Semi Rurali,
vi scriviamo per aggiornarvi sulle attività che la Rete ha svolto, sta svolgendo e svolgerà in previsione fino alla fine del 2011.

1. (notiziario) Come avrete potuto vedere è uscito il primo numero della nuova versione del notiziario cartaceo della Rete, inviato a tutti i sostenitori, alle associazioni socie, e ad alcuni referenti coinvolti nelle attività della Rete. Attualmente stiamo lavorando al 2° numero. I costi di stampa e invio postale sono pari a circa 4 euro a copia. Per rientrare un pò con i costi, sarebbe opportuno farsi dare un contributo di circa 4 euro a copia durante la diffusione. L'idea è di cercare il più possibile di stamparlo e non solo di fare il pdf sul sito e stiamo valutando numero per  numero come finanziare la stampa. Ad esempio, per il secondo numero stiamo valutando se ACRA può coprire i costi della stampa, altra opportunità sarebbe far gravare i costi sul progetto MiPAAF, ma dovremo così rinunciare a stampare una parte delle nuove schede tecniche..

2. (newsletter) La newsletter, pur in formato semplificato, è inviata per e.mail a cadenza mensile sia ai sostenitori che ai soci.

3. (brochure) Esiste una nuova brochure, 2000 copie in italiano e 200 in inglese, a disposizione dei soci corretta e aggiornata con l’inserimento dei nuovi soci: A.di.Pa, Desbri e Fierucola. Tali Brochure sono nuovamente a disposizione delle associazioni socie della Rete.

4. (siti internet ) Su fronte del sito stiamo continuando ad aggiornarlo con le notizie che o riceviamo dai soci o che ci sembrano opportune sempre in relazione ai temi della biodiversità agricola. Altro sito che stiamo gestendo da gennaio 2011 per quanto riguarda l’aggiornamento delle news è quello della Campagna per un Agricoltura Contadina, di cui ci siamo presi l’onere di seguire anche la parte contabile/amministrativa.

5. (database) Sul fronte database, entro il 10 luglio, riceveremo il lavoro svolto da un informatico, che ci permetterà di inserire i dati a nostra disposizione in maniera ordinata e direttamente al computer. Tale lavoro costerà alla Rete un totale di € 2000 lordi. A questa fase seguirà la 2°,
relativa alla costruzione del sistema di lettura facilitata e consultazione del database online il cui accesso sarà comunque gestito/filtrato da noi.
Rispetto ai dati raccolti al Mandillo sugli scambi di semi di varietà, i dati sono stati organizzati fin dove era possibile su un file excel e restituiti al Consorzio della Quarantina.

6. Progetto MiPAAF: il 6 luglio, è stata inviata la prima relazione e rendicontazione con richiesta di liquidazione parziale delle spese affrontate nel 2011, pari a circa € 17.000 dei 56.000 euro annuali. Grazie al progetto siamo riusciti a garantire la figura permanente della segreteria organizzativa della Rete (nella Persona di M.F.Nonne), a partecipare a una serie di incontri con referenti locali della Val d’Aosta e del Piemonte (grazie a Roberto Schellino), della Puglia e di Firenze (progetto seme della Fierucola), mantenere costanti rapporti con la stazione di granicoltura in Sicilia, essere presenti a manifestazioni come il Mandillo, Euroflora, garantire la partecipazione di altri soggetti al seminarioeuropeo “Liberiamo la diversità” di Szeged in Ungheria, e permettere una presenza italiana (Enrico Bertacchini) ai lavori della IV riunione dell’Organo Direttivo del Trattato FAO. Siamo inoltre riusciti ad allargare il numero dei partecipanti alle visite previste dal progetto Leonardo Columella, presso le aziende agricole biologiche prevalentemente cerealicole della Toscana. Il progetto prevede una figura di consulente, considerando, gli studi, la conoscenza
acquisita dei temi e della stessa associazione sia a livello nazionale che europeo, reputiamo congruo contrattualizzare Riccardo Franciolini, che riceverà sul fronte “sostegno ai sistemi sementieri informali, uso sostenibile delle RGV” del Mipaff un compenso lordo di € 5000. Tale figura
supporterà Maria Francesca nelle varie attività di comunicazione.

7. Progetto EAS Farmers’seed: da quest’anno siamo partner. Il capofila del progetto è l’ONG di Milano ACRA. Si è svolto la scorsa settimana in Scozia un incontro tecnico sul progetto EAS, cui ha partecipato, per la Rete Riccardo Franciolini. Durante l’assemblea della Rete si decise che grazie al progetto EAS poteva essere iniziata una campagna sulle varietà da conservazione. La proposta è stata poi presentata ad ACRA e accolta, ora siamo in attesa dei commenti degli altri partner europei sulla proposta.
Parte dell’incontro scozzese è dedicato anche alla discussione sul Coordinamento Europeo liberiamo la diversità a seguito dell’incontro di Parigi (12 maggio), cui ha partecipato Riccardo Bocci. Se il Coordinamento Europeo diventerà una realtà ufficiale, a seguirne i lavori per la Rete sarà Bettina Bussi, che già collabora con noi sul fronte del progetto Leonardo.

8. Il progetto REVERSE e la collaborazione con ARSIAL (Lazio). Stiamo aiutando ARSIAL a organizzare un convegno per fine ottobre sul bilancio a dieci anni dalla legge regionale sulla conservazione della biodiversità agricola. Appena avremo il programma lo faremo girare a tutti i soci.

9. Progetto “Coltiviamo il Parco della Provincia di Livorno”: probabilmente vedrà un nuovo inizio ma non in tempi brevi. In ogni caso, abbiamo ricevuto l’ultimo saldo 2010 dalla Provincia che ci ha permesso di chiudere con le pendenze amministrative ad esso relative: rimborsi spese e i compensi.

10. Progetto Leonardo Columella: la visita di luglio sul farro da svolgere in Italia è saltata perchè le varietà locali presenti non sono state considerate di interesse dai partner europei.
La prossima visita sarà in Spagna sulla produzione di sementi ortive di varietà locali. Se qualcuno fosse interessato a partecipare ci può scrivere.

11. Note dolenti. Alcune Associazioni non hanno ancora pagato la quota del 2011: ASCI, ALPA, ARCHEOLOGIA ARBOREA, CROCEVIA, AVEPROBI, CTPB. In particolare il CTPB deve anche pagare il 2010. Ad alcune associazioni è stato fatto un richiamo senza risultato, pertanto verificheremo in sede di Consiglio di provvedere nella redazione di una lettera ufficiale da inviare.

12. Note dolenti 2. Sono ancora poche le associazioni che con regolarità ci inviano informazioni sulle loro attività. Vi chiediamo di farlo puntualmente scrivendo a This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it in modo da poter riportare le notizie su sito, newsletter e notiziario.

13. Le attività previste per il futuro, sono:
a. (luglio 2011) visita all’azienda agricola di R.Floriddia per testare i campi del database e raccogliere i dati degli scambi già avvenuti;
b. (luglio- dicembre) organizzazione ed esecuzione della Campagna sulle Varietà da Conservazione in coordinamento con i referenti locali della Rete, ACRA e Crocevia;
c. (2-4 settembre) Allestimento di uno spazio espositivo/informativo gratuito presso la Manifestazione “MURABILIA” a Lucca;
d. (settembre-ottobre) organizzazione di piccolo momento di formazione tra i panificatori francesi e il gruppo “coro circuito” di Como che hanno avuto problematiche di tenuta impasti;
e. (entro fine ottobre) redazione e stampa di schede tecniche dedicate ai cereali;
f. partecipazione agli incontri cui siamo stati inviatati: Venezia (22 ottobre-Veneziano GAS), Sardegna (ultime due settimane di Novembre-Associazione Centro Sperimentale Autosviluppo, Comitati per la biodiversità ), Fierucola..
g. (settembre-ottobre) Visita presso la i tecnici valdostani per capire come integrare le attività da loro svolte (recupero e valorizzazione di varietà tradizionali di segale, grano tenero, orzo e avena) con le attività della Rete.
h. (settembre-ottobre) valutazione delle possibilità di collaborazione tra Rete e CRAB di Torino;
i. (dicembre) visita in Francia a esperienze di trasformazione artigianale di pasta e coltivazione di varietà locali di cereali, nell’ambito del Progetto Leonardo Columella.

14. Organizzare l’incontro annuale delle Rete. Come ogni anno stiamo lavorando a organizzare l'incontro annuale che se possibile sarà svolto a Rosignano. L'obiettivo è di presentare e discutere la struttura del database e capire come usarlo nel futuro. Le date proposte sono 17-18 dicembre dopo
il congresso di AIAB dei primi di dicembre. Su quest'incontro siamo disponibili a raccogliere altri suggerimenti sui temi da affrontare...

A presto

Riccardo
Last Updated on Wednesday, 16 November 2011 09:12
 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information