Home Notizie La lotta al cinipide del Castagno
La lotta al cinipide del Castagno PDF Print E-mail
Written by Parco dell'Antola   
Friday, 11 October 2013 06:11
CinipideVenerdi` 27 settembre 2013 presso la sede scientifica del Parco dell'Antola a Torriglia si e` svolto un incontro pubblico riguardante la lotta al cinipide del Castagno: fare un punto sulla lotta a questo parassita, per mettere al corrente la cittadinanza interessata sulle probabilita` e i tempi per il successo delle misure messe gia` in atto, i programmi per il futuro, i comportamenti e il contributo che possono dare anche i singoli cittadini.

L'incontro era rivolto ad apicoltori, agricoltori, cacciatori, fungaioli, proprietari e a quanti fossero interessati alle sorti dei boschi di castagno del Parco. Sono intervenuti: Marcello Storace, dirigente del settore fitosanitario regionale, Roberto Costa, presidente del Parco Antola e Adriano Zanni, presidente dell'Ambito territoriale di caccia GE 1.

Nel corso della giornata si e` delineata l'esigenza di individuare in modo ottimale i luoghi in cui intervenire, il tempo, la quantita` e la distribuzione dei lanci per una diffusione quanto piu` possibile omogenea e rapida del parassitoide sul territorio, con uno sforzo economico ed organizzativo equilibrato. L'impegno del Parco e` quello di assicurare almeno 10 lanci all'anno per 3 anni nei castagneti dell'area protetta, per la buona riuscita dei quali sara` necessario impegnarsi per un coordinamento dell'azione dei diversi comuni interessati e una collaborazione con ATC che dovra`, a sua volta, coordinare l'azione delle squadre di caccia. Sara` poi necessario individuare uno o piu` fornitori comuni per ridurre i costi e comunicare i lanci effettuati alla Regione, che a sua volta potra` mettere in programma nuovi lanci.

Oggi la salvaguardia del castagno e` importante sia per il mantenimento della biodiversita` che delle tradizioni culturali contadine. Anche per questa ragione e da molti anni, nonostante il problema del cinipide si sia presentato in modo consistente e si stia lavorando per debellarlo, nelle vallate del Parco forte e` la responsabilita` che si avverte per non far decedere questa grande tradizione: qui non ci si perde d'animo e non si rinuncia ad organizzare tradizionali e numerosissime castagnate, proprio a testimonianza dell'importanza che questo frutto aveva in passato: un frutto che, cotto, macinato o secco, e` stato la base dell'alimentazione per molti secoli di popolazioni contadine come quelle che hanno vissuto e lavorato nei territori che oggi fanno parte del Parco. E probabilmente, la prossima volta che parteciperete ad una delle tante castagnate in programma in queste settimane, quel piccolo frutto brunito e caldo che vi verra` offerto potrebbe assumere un valore piu` grande ai vostri occhi, proprio perche grande e importante e` stata la storia che lo ha portato fino a noi.

Ma ecco le date delle prossime castagnate del Parco:

Domenica 13 ottobre:
-- Crocefieschi, castagne e musica
-- Ronco Scrivia, 41a castagnata nel parco comunale "A. Traunik"
-- Pareto (Valbrevenna), castagnata e concerto di trallalero
-- Borgo Fornari (Ronco Scrivia)
-- Montoggio

Domenica 20 ottobre:
-- Vobbia, 35a castagnata e 13a Sagra della mostardella, a cura della Pro loco
-- Torriglia, castagnata a cura del Gruppo alpini di Torriglia
-- Casella, castagnata a cura della Parrocchia di S.Stefano

Domenica 27 ottobre:
-- Savignone
-- Fontanigorda
-- Pentema (Torriglia)

Venerdi` 1 novembre:
-- Gorreto, Sagra della castagna a cura della Pro loco

Redatto da www.parcoantola.it
Last Updated on Wednesday, 20 November 2013 07:25
 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information